associazione per il miglioramento ambientale di Castione
associazione per il miglioramento ambientale di Castione

VIA INDUSTRIA E VIE DEL PAESE USCITA SCUOLE

 


LETTERA PRESA POSIZIONE MUNICIPIO DEL 5.3.13 VIA INDUSTRIA E VIE DEL PAESE




IL COMITATO                    

Associazione per il miglioramento ambientale
di Castione

E-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.amica-castione.ch



 Raccomandata

Al Municipio del Comune di Arbedo-Castione
6517 Arbedo


Castione, 28 gennaio 2013

Via Industria

Il grave incidente in via Industria del 20 dicembre scorso ci ha molto rattristati, ma ha anche suscitato in noi una grande rabbia.

Rabbia nel constatare che forse poteva essere evitato e grande disappunto per essere obbligati a ribadire le nostre denunce.

A suo tempo si è speso parecchio per grossi investimenti alle infrastrutture in zona industriale, ma l’intervento già allora era monco: non è stata realizzata una vera via di comunicazione che una zona industriale esige e nemmeno si è pensato ai pedoni e alla presenza della ciclopista lungo il Ticino che passa proprio di lì; anche l’illuminazione non è stata completata (ancora oggi ci sono solo 3 basamenti senza i pali della luce, proprio dove è avvenuto l’incidente).

Signor sindaco, lei ha cattiva memoria (cfr. articoli di giornale)!
Già i coniugi Cattaneo (abitanti in via Industria) avevano segnalato a più riprese la pericolosità della strada. (cfr. allegati)

Inoltre AMICA , il 4 ottobre 2009, ha di nuovo sollecitato il vostro intervento.

Riteniamo che sia compito di un esecutivo osservare il territorio e ascoltare la voce degli abitanti che vivono da vicino le situazioni di disagio che esso pone.

Perciò, per evitare rimorsi e notti insonni sia all’esecutivo, sia a noi cittadini,

Ribadiamo che via Industria è tuttora una strada pericolosa (oltretutto si può circolare ancora a 80 l’ora nonostante la vostra promessa scritta del 12.11.2009 di voler ridurre la velocità a 50 l’ora).

Segnaliamo inoltre che via delle Scuole, via Cantonale nord e Carrale di Bergamo presentano evidente pericolosità. Male illuminate, non calibrate per permettere una velocità di 50km/h sono un reale pericolo per i numerosi pedoni che la percorrono oltre ai numerosi giovani delle scuole.

In queste strade a 50 km orari gli automobilisti compiono manovre complicate e pericolose quando incrociano altre automobili e invadono la pista pedonale.

Togliere, nel 5 mesi invernali, i paletti che delimitano il passaggio per i pedoni, periodo di oscurità maggiore, è un’azione inopportuna. Con i mezzi di sgombero della neve attuali non vi sono giustificazioni plausibili.
Addirittura in Carrale di Bergamo i paletti sono assenti già dal mese di giugno!
Inoltre l’uscita dalle scuole elementari non ha più nessuna protezione (ma perché mai è stato tolto il marciapiede e anche la catenella prima di pensare a una soluzione migliore?).

Quanto segnaliamo è facilmente verificabile: basta prendersi la briga di osservare!

Chiediamo che queste denunce siano ossequiate senza indugio e non accettiamo giustificazioni pretestuose.

Distinti saluti



Per il Comitato AMICA



La vice Presidente                                 La Segretaria

                        Anita Simona - de Gottardi                     Graziella Gianini


Allegati:



  • Lettera coniugi Cattaneo del 24.01.2004 al Municipio di Arbedo-Castione che cita una precedente lettera del 10.11.2003

  • Lettera Coop ai coniugi Cattaneo del 1.04.2004

  • Lettera coniugi Cattaneo il 17.10.2005 alla sezione della circolazione,

  • Lettera risposta della Divisione delle costruzioni Area del supporto e del coordinamento alla lettera dei coniugi Cattaneo del 17.10.2005

  • Lettera Municipio del 15.11.2005 ai coniugi Cattaneo in risposta alla lettera del 17.10.2005

  • Lettera coniugi Cattaneo del 3.05.2007 al Municipio

  • Lettera risposta del Municipio del 22.06.2007 ai coniugi Cattaneo

  • Lettera dell’Associazione per il miglioramento ambientale di Castione del4.10.2009

  • Lettera risposta del Municipio all’Associazione del 12.11.2009





Copia:

  • Enti locali, con tutta la documentazione